Come fare per...


RIABILITAZIONE PROTESTI
DOVE

Tribunale di Tivoli - Cancelleria della Volontaria giurisdizione
Tivoli - Viale Nicolò Arnaldi, 19 - Piano terra
Stanza: ex-casellario
Tel. 0774 451 - 669 - 668 - 684

Fax 0774 451 - 674 - 690

Posta Elettronica Certificata: volgiurisdizione.tribunale.tivoli@giustiziacert.it

Orario dal lunedì al venerdì: 9,00 - 12,00

DOCUMENTI NECESSARI PER OTTENERE IL PROVVEDIMENTO DI RIABILITAZIONE PROTESTI (ex art. 17, Legge 108 del 7.3.1996)

Documenti da allegare alla richiesta di RIABILITAZIONE PROTESTI ai sensi di:

1 - art. 17 Legge 7.3.1996 n. 108 e successive integrazioni

2 – art. 3 Legge 18.08.2000 n. 235 (G.U. n. 200 del 28.08.2000), D.M. n. 316 del    9.8.2000 (Registro Informatico dei Protesti)

 

Ha diritto ad ottenere la riabilitazione colui che, trascorso un anno dall’ultimo protesto, abbia adempiuto alle obbligazioni per le quali uno o più protesti sono stati levati. La domanda può essere presentata dall’interessato o da persona munita di delega con firma autenticata da notaio o da pubblico ufficiale.

Occorre essere residenti a Tivoli o nel Circondario del Tribunale di Tivoli.

 

1. FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO DI IDENTITA’ DEL RICORRENTE (DEBITORE) E VISURA DELL’EVENTUALE SOCIETA DEBITRICE DA CUI RISULTA IL LEGALE RAPPRESENTANTE

2. VISURA DELLA CAMERA DI COMMERCIO  AGGIORNATA CON ELENCO DEI TITOLI PROTESTATI(non più vecchia di trenta giorni e non acquisibile Via Web). La visura può essere chiesta alla CCIAA di Guidonia (la Camera di Commercio Provinciale ha sede in Roma VIA CAPITAN BAVASTRO)

3. TITOLI PROTESTATI IN ORIGINALE E ATTO DI PROTESTO (assegni o cambiali) con relativo elenco descrittivo

In mancanza dei detti titoli è necessario produrre una liberatoria del creditore e specificare perché non si è in possesso dei titoli stessi, allegando eventuale denuncia di smarrimento/furto con la descrizione della natura del titolo, importo e data di levata del protesto

4. DICHIARAZIONE DEL BENEFICIARIO con firma autenticata e completa delle generalità e della descrizione in caso di Ente o Società Creditrice, dichiarazione dalla quale si evince l’avvenuto pagamento con specifica indicazione del titolo, della data del protesto, dell’importo, della propria qualità di beneficiario diretto o giratario, delle generalità della persona che ha effettuato il pagamento (deve apparire ben chiara e certa la riferibilità del pagamento allo specifico assegno o cambiale, quale risultante dal Bollettino Protesti)

5. VISURA DELLA SOCIETA’ CREDITRICE riportante l’indicazione del legale rappresentante da richiedere alla Camera di Commercio competente

6. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AUTENTICATA con la quale l’istante dichiari di non aver subito altri protesti al di fuori di quelli che risultano presso la Camera di Commercio.

7. NOTA DI ISCRIZIONE A RUOLO

8. CONTRIBUTO UNIFICATO €. 85,00 E MARCA DA BOLLO €. 27,00

 

L’ISTANZA DI RIABILITAZIONE VA DEPOSITATA DALLA PARTE PERSONALMENTE O DA PERSONA MUNITA DI DELEGA E FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO DELL’ISTANTE.

 

IL RITIRO DI COPIA CONFORME DEL PROVVEDIMENTO AUTORIZZATIVO POTRA’ ESSERE EFFETTUATO DALL’ISTANTE O DA PERSONA MUNITA DI DELEGA.

 

 

SI PRECISA CHE L’ISTANZA DI RIABILITAZIONE PUO’ ESSERE PRESENTATA DECORSO UN ANNO DALLA LEVATA DELL’ULTIMO PROTESTO

 

Come fare per - Riabilitazione protesti
  • Riabilitazione protesti - Liberatoria
    (RTF - 62 Kb)
  • Riabilitazione protesti - Istanza
    (RTF - 89 Kb)
  • Riabilitazione protesti - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’
    (RTF - 46 Kb)